Bit 2017: la Borsa Internazionale del Turismo torna a Milano Fiera City con tante novità

Fiera del Turismo a Milano

L’edizione Bit 2017 (Borsa Internazionale del Turismo) è stata una sfida: riportare la Fiera del Turismo in Italia al centro della scena internazionale.

La Fiera si presenta con parecchie novità.

La prima novità è il periodo: da Febbraio ad Aprile (dal 2 al 4 aprile), con l’apertura al pubblico durante la prima giornata di domenica.

La seconda novità il luogo: Fiera Milano City, nel complesso fieristico Portello e non più a Rho (dove si svolge il Salone del Mobile, la design week, altro evento internazionale).

La terza novità riguarda i giorni di svolgimento: da domenica a martedì.

La domenica aperta al pubblico, lunedì e martedì per gli addetti al lavoro, con giornata clou il lunedi.

Sono stati previsti 4 settori o macro aeree: Leisure (turismo di svago e non per lavoro), Luxury, Mice (meeting ed eventi) e Sport con il patrocinio del Coni e tre aree tematiche: A Bit of Taste, I love wedding, Be Tech.

La BIT 2017 ospiterà anche un’area dedicata al turismo LGBT, che riceverà il patrocinio di ILGTA – International Gay & Lesbian Travel Association.

Il giorno di apertura, con l’apertura al pubblico, i padiglioni erano molto affollati e festosi con concerti jazz – per esempio – allo stand Visit Usa, con musica allo stand di Israele, con balli tipici allo stand Thailandia, Sri Lanza e Argentina, con show cooking ai vari stand delle Regioni Italiane.

La fiera è organizzata su 3 piani, collegati da un corridoio e scale mobili che rendono visibili tutti gli stand.

La mia partecipazione è stata in doppia veste, anzi tripla: come addetta ai lavori per il tour operator per cui lavoro (Albatravel), come travel blogger e come turista pronta a raccogliere materiale informativo.

Gli stand ritengo siano molto tecnici e poco emozionali, molto da addetti ai lavori, ricchi di materiale informativo.

Per il mondo, l’Argentina spiccava sicuramente per l’ampiezza dello stand, con dei monitor che trasmettevano immagini in circolare.

Argentina

Visit Usa, Welcome to the Usa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per il Padiglione “Italia” il Molise esiste! Uno stand tecnologico che non ti aspetti, totalmente nero con scritte all’esterno in led e monitor all’interno con immagini che scorrono, il tutto molto d’effetto.

In generale, la parte emozionale è stata affidata ai questi grandi monitor interattivi, che ti danno la sensazione di vivere dentro quelle immagini che scorrono.

Tra gli altri stand, la Basilicata, con il suo slogan: una bella scoperta. La Campania, con schermo interattivo, la Sardegna, con un grande olivo al centro.

 

 

 

Regione Puglia
Regione Puglia

 

Lo stand Puglia era veramente imponente, con cuochi pronti a farti assaggiare le loro specialità.

Presenti anche le Marche, con eventi dedicati anche ai blogger, l’Abruzzo, il Veneto, la Lombardia, in cui eccelle l’offerta turistica lacustre

 

Assente la Regione Liguria, gli operatori si sono organizzati con un loro stand Liguria Together.

 

 

Molto imponente, infine, la parte formativa : la fusione con un’altra fiera di settore (No Frills storicamente a Bergamo a settembre) ha portato moltissimi eventi e convegni tematici che si sono svolti in parallelo nelle varie sale.

Dei corsi presenti ne ho seguiti alcuni, dedicati al mondo del blogger, allo story telling e al content manaer, li ho trovati interessanti e formativi, di questo ne parlo qui.

Non so se è riusciti nell’intento, per il Presidente della Fiera Roberto Rettani : “Questa è la prima edizione di un nuovo corso, dove sperimentiamo soluzioni per rispondere ai cambiamenti che il settore sta vivendo in questi anni.”

La Bit ci saluta dopo tre giorni con tanto materiale informativo, con il sogno di una nuova vacanza e destinazione da vivere e scoprire.

Amo le fiere del Turismo, ti fanno sentire parte del mondo in pochi chilometri quadrati.

 

Informazioni: www.bitfieramilano.it

 

TravelFeliz

Agente di Viaggio in un tour operator e Travel Blogger: due professioni che si compensano, due obiettivi diversi. Lavorare con i viaggi e raccontare le esperienze ❣️

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *