Un blogger può vendere viaggi? No, facciamo un po’ di chiarezza

Facciamo chiarezza su un argomento che ha destato molta curiosità nel mondo dei bloggers (non solo travel !)

Un blogger può vendere viaggi? 

L’agenzia di viaggi o il tour operator è il soggetto che può vendere viaggi.

Il blogger in quanto tale non può vendere viaggi e neanche  organizzarli a meno che non abbia una propria agenzia di viaggi (se ne vuoi sapere di più, Leggi qui ) con licenza e scia.

Attenzione, non può farlo neanche un travel blogger, un food blogger, un blogger in generale, una scuola di ballo, una parrocchia, un centro commerciale,ecc.

Il travel blogger o il blogger in generale “vende” l’esperienza di viaggio e la rende visibile  agli utenti con articoli dedicati, tramite i canali social, con foto, video e stories.

Il travel blogger può avere l’incarico da una struttura turistica, da un operatore, da un ente del Turismo.

Può promuovere un viaggio organizzato da  un tour operator, un’agenzia, un ente del turismo specificando sempre di chi è l’organizzazione tecnica, altrimenti è un abusivo sanzionabile dalla Guarda di Finanza.

Attenzione quindi: il blogger non può organizzare viaggi se non ha i requisiti burocratici.

Vediamo i principali player nel dettaglio.
TOUR OPERATOR

I tour operator, TO in breve, si occupano di organizzare i viaggi e costruire pacchetti turistici destinati alle agenzie di viaggio e quindi ai clienti finali.

L’Associazione di categoria di riferimento è ASTOI.

AGENZIA DI VIAGGIO

Svolge attività d’intermediazione  anche per compagnie aeree, ferroviarie e di navigazione.

Le OLTA o OTA

Sempre più diffuse sono le OLTA o OTA ( OnLine Travel Agencies), portali in genere on line, dedicati ai clienti finali.

Il ruolo deelle agenzie di viaggio tradizionali e drinks tour operator è molto cambiato negli ultimi anni con l’avvento di internet e delle OLTA, ma restano comunque attive circa 9.000 agenzie sul territorio italiano: le agenzie devono evolversi per offrire esperienze di viaggio e competenze specifiche.

Un’attività che offre (dovrebbe offrire…) qualcosa in più rispetto a ciò che una persona può trovare autonomamente online, competendo con i concorrenti di settore non sul prezzo al ribasso ma sulla qualità delle proposte.

Altre figure di riferimento nel mercato turistico
• ACCOMPAGNATORE TURISTICO O TOUR LEADER IN ITALIA, EUROPA, ESTERO

L’accompagnatore turistico presta la sua attività come lavoratore autonomo ed opera per conto di tour operator, agenzie di viaggio ed enti di promozione turistica.

Può seguire persone singole o gruppi di persone nei loro viaggi in Itali o all’estero, assistendo loro in tutte le fasi del percorso.

Gli ambiti di lavoro possono essere:

– OUTGOING: ha  la responsabilità di condurre persone o gruppi fuori dai confini nazionali. Pur senza sovrapporsi alla guida turistica locale deve conoscere e spiegare costumi, usi ed abitudini locali e fornire tutte quelle informazioni che permettono al turista di sentirsi a proprio agio

-INCOMING : l’accompagnatore viene chiamato TOUR LEADER. nel caso di turisti stranieri il tour leader riveste un ruolo di grande importanza: è lui che aiuta lo straniero a interpretare e capire la civiltà e la cultura del nostro paese, sfatando quei pregiudizi obsoleti che spesso danneggiano l’immagine dell’Italia all’estero, per promuovere l’immagine dell’Italia all’estero.

-ESCURSIONI GIORNALIERE L’accompagnatore in daily tour si dedica alle escursioni giornaliere. I suoi compiti sono gli stessi di chi opera nei viaggi organizzati in incoming con la differenza che il suo lavoro ha un ambito temporale più circoscritto: animare il gruppo, controllare che il programma offerto sia rispondente a quello stabilito, verificare che gli orari siano rispettati e fornire le informazioni generali sulle località visitate.

-TRASFERIMENTI Il transferista svolge la sua attività di accoglienza durante i transfert, cioè assiste i passeggeri al momento dell’imbarco, dell’arrivo e durante gli eventuali brevi trasferimenti da un posto ad un alt

-CONGRESSI, INCENTIVE, VIAGGI AZIENDALI

L’esercizio della professione è sottoposto ad un esame (regionale o provinciale) di abilitazione per ottenere il cosiddetto patentino.

Indipendentemente da dove fai l’abilitazione, puoi esercitare la tua professione su tutto il territorio nazionale.

Sono esentati dal possesso dell’abilitazione i dipendenti delle agenzie di viaggio nell’esercizio della propria attività lavorativa.

L’abilitazione di Accompagnatore Turistico non ha limiti territoriali di esercizio di attività, l’esame di Abilitazione all’esercizio della professione è indetto dalle regioni italiane con modalità proprie ma sostanzialmente le varie leggi regionali prevedono requisiti di accesso simili come il possesso del diploma di scuola media superiore, non necessariamente di ambito turistico.

Gli argomenti previsti dall’esame sono  relativi alle seguenti materie: geografia turistica italiana, europea ed extraeuropea, legislazione turistica e doganale e tecnica dei trasporti, tecnica valutaria, elementi di legislazione turistica, compiti e norme dell’attività professionale ed una o più lingue straniere a scelta del candidato.

Si tratta di figure autonome, che collaborano con imprese turistiche, alle quali oggi sono richieste competenze come la specializzazione in determinate aree territoriali, capacità narrative e di mediazione, l’ottima conoscenza di almeno una lingua straniera.

L’ACCOMPAGNATORE TURISTICO deve essere in possesso di un diploma di scuola superiore (5 anni): un laureato in materie umanistiche può accedere direttamente alla professione.

• GUIDA TURISTICA

La guida turistica non va confusa con l’accompagnatore turistico, che conduce gruppi di turisti in viaggi organizzati da agenzie o tour operator, senza fornire ulteriori supporti.

La GUIDA TURISTICA è chi per professione accompagna persone singole o gruppi nelle visite ad opere d’arte, musei, gallerie, scavi archeologici, illustrandone le caratteristiche storiche, artistiche, monumentali, paesaggistiche e naturali.

Ai sensi dell’art. 3 della Legge 97/2013, l’abilitazione alla professione di guida turistica è valida su tutto il territorio nazionale.

La materia in tema di professioni, e quindi anche quella di guida turistica rientra tra quelle concorrenti tra Stato/Regioni.

Punti chiave: 

-Le guide turistiche sono figure professionali abilitate da esame regionale/provinciale. Bisogna essere laureati in specifiche materie e se non lo si è, si può accedere alla professione comunque tramite corso.

-Se si offre tour che comprende una degustazione si passa autonomamente ad essere tour operator. L’ abbinamento di 2 o più servizi (trasporto, pranzo, degustazioni,hotel) è possibile solo se si è tour operator o agenzia turistica.

-Tutto ciò ovviamente è possibile se si ha un’assicurazione specifica.

Per diventare guida turistica occorre superare un esame per l’abilitazione alla professione.

Una volta superato l’esame, la guida potrà operare esclusivamente nella provincia dove ha conseguito l’abilitazione.

Se la GUIDA TURISTICA intende estendere l’abilitazione ad altri territori è necessario superare un esame integrativo.

Fornisce il servizio in lingua italiana e in almeno una delle quattro lingue straniere principali (inglese, francese, spagnolo e tedesco).

Deve essere in possesso di un diploma di scuola superiore (5 anni), che consenta di acquisire una buona cultura generale, soprattutto in ambito storico, artistico e architettonico, con particolare riferimento alla propria città o alle località dove viene esercitata l’attività lavorativa, oltre che la buona conoscenza di una o più lingue straniere.

L’abilitazione comporta l’iscrizione presso gli elenchi provinciali e consente il rilascio della licenza (tesserino di riconoscimento) che ha validità solo all’interno del territorio provinciale di riferimento e solo per le lingue per cui si ha ottenuto l’abilitazione.

Può accedere direttamente alla professione anche un laureato  in lettere con indirizzo in storia dell’arte o archeologia o titolo equipollente, previa la verifica, da parte di una Commissione provinciale, delle conoscenze linguistiche e del territorio di riferimento.

Ricordiamo  “Legge Europea” (anno 2014), che tra le altre cose impone l’adeguamento delle professioni in campo turistico alle normative europee.

(prima di allora una guida milanese non poteva esercitare in Sicilia, mentre le guide straniere, per esempio, potevano esercitare in tutto il territorio nazionale italiano)

La Guida turistica organizza e pianifica visite guidate per gruppi o singole persone. Si occupa di predisporre l’itinerario, i tempi e le informazioni da dare in merito alle opere d’arte e ai luoghi di interesse storico-artistico e paesaggistico naturale.

Provvede all’accoglienza dei turisti fuori dalle strutture ricettive o nel luogo da visitare, illustrandone le caratteristiche e approfondendo singoli aspetti. Può inoltre presentare attività culturali, folcloristiche, di spettacolo o altre iniziative attinenti al tempo libero.

Fornisce il servizio in lingua italiana e in almeno una lingua straniera. Il lavoro è gestito normalmente in maniera autonoma per conto di agenzie di viaggi, tour operator, cooperative di servizi turistici, enti di promozione turistica, associazioni culturali, musei e gallerie d’arte, svolgendo attività sia stagionali che continuative.

Vi sono poi nuove figure che si muovono nel mercato dei viaggi e/o esperenziale.
* IL PROMOTORE DELLO SVILUPPO TURISTICO SOSTENIBILE

Il promotore di sviluppo turistico sostenibile si occupa di orientare lo sviluppo e l’offerta turistica verso i principi della sostenibilità e della tutela del patrimonio esistente.

La figura si pone l’obiettivo di creare reti di progetti integrati che garantiscano il rispetto e la diffusione di tali principi attraverso la creazione di prodotti turistici che, in ogni componente (ricettività, trasporti, attrattive),rispondano ai principi oramai condivisi di patrimonio sostenibile e anche alla domanda turistica sempre più attenta alla tutela del patrimonio esistente.

* CONSULENTE DI VIAGGI

Il consulente di viaggi è può essere considerato come un agente turistico che, invece di svolgere le proprie mansioni presso un’agenzia viaggi tradizionale, lavora tramite Internet e si reca personalmente a casa dei potenziali acquirenti per proporre prodotti e servizi turistici. Le sue categorie di attività sono: Intermediazione, Internet company.

Se la casa madre dispone di licenza/autorizzazione di agenzia di viaggi e turismo, è tutto perfettamente regolare; il consulente di viaggi è a tutti gli effetti un agente di commercio o un procacciatore di affari con propria p.i. e relativo contratto con regime commissionale stabilito con l’agenzia committente, al cliente che acquista risponde l’agenzia, non il consulente.

Se invece vorrà vendere direttamente non c’è altra via che aprire una OLTA con tutti i requisiti richiesti dalla singola legge regionale (direttore tecnico, fideiussione, SCIA, ecc.).

* TRAVEL MANAGER

Il Travel Manager è il responsabile della gestione dei viaggi all’interno di un’azienda. L’obiettivo primario della sua attività è quello di trovare il corretto equilibrio tra il comfort dei viaggiatori e la riduzione dei costi per le trasferte sostenuti dall’azienda.

* DESTINATION MANAGER, rilancia turisticamente un territorio

Il destination manager è colui che si occupa della promozione e del rilancio turistico di un dato territorio. La figura deve ottimizzare l’utilizzo delle risorse umane ed economiche a disposizione al fine di valorizzare le peculiarità culturali, ambientali, enogastronomiche che costituiscono l’attrattiva turistica della destinazione stessa.

* COMMUNITY MANAGER, occasioni di lavoro con i social network

E’ la figura professionale che si occupa della gestione delle comunità virtuali e delle reti sociali nelle quali sono presenti destinazioni turistiche ed operatori della ricettività. Le finalità sono per lo più commerciali e di marketing, le quali permettano di porre un’attenzione concreta al corretto sviluppo della reputazione online

Per svolgere la professione non è necessario possedere esperienza lavorativa pregressa, mentre è fondamentale dimostrare interesse e dimestichezza nei confronti dei moderni strumenti di comunicazione (forum, blog, social network etc.) e dei temi trattati nella community.

* CONSULENTE TURISTICO

Ub agente di viaggio professionista che vende viaggi e vacanze supportato dalle nuove tecnologie, con un ufficio mobile fatto della personalità del professionista delle vacanze e del suo computer, strumento tecnologico che gli permette un accesso riservato ai servizi travel e che va incontro alle esigenze del cliente visitandolo ovunque esso desideri.

Dove c’è una domanda dei viaggiatori si sviluppa anche un’offerta turistica ma affinché tra domanda e offerta ci sia la giusta comunicazione questa essere gestita ad arte da chi si occupa di promuovere il ventaglio di possibilità offerto da agenzie turistiche e tour operator.

 

Link utili:

  • Federturismo è la Federazione Nazionale dell’Industria dei Viaggi e del Turismo del sistema Confindustria e rappresenta l’intera filiera produttiva dell’industria del turismo. Info federturismo.it
  • Fare Turismo è la manifestazione annuale che si svolge a Roma e a Milano dedicata a chi desidera formarsi e lavorare nel turismo.
  • Federturismo è la Federazione Nazionale dell’Industria dei Viaggi e del Turismo del sistema Confindustria e rappresenta l’intera filiera produttiva dell’industria del turismo. Info federturismo.it
  • CONFTURISMO riunisce le Organizzazioni nazionali rappresentative delle imprese e delle professioni turistiche aderenti a Confcommercio Imprese per l’Italia. Info confturismo.it
  • Assoturismo è la Federazione sindacale rappresentativa delle imprese operanti nel settore turismo della Confesercenti assoturismo.it
  • ASTOI Confindustria Viaggi è l’Associazione Tour Operator Italiani astoi.com
  • Federalberghi è la Federazione delle Associazioni italiane alberghi e turismo federalberghi.it
  • Open Data Turismo è un sito di Cultura Lavoro che informa su finanziamenti, propone report e open data (alcuni disponibili gratuitamente previa registrazione al sito) per la filiera turistica in Italia e nel Lazio

Professioni turistiche secondo il Ministero dei Beni Culturali : Ministero dei Beni Culturali

 

TravelFeliz

Agente di Viaggio in un tour operator e Travel Blogger: due professioni che si compensano, due obiettivi diversi. Lavorare con i viaggi e raccontare le esperienze ❣️

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *