Scopri Budapest: la città dalla doppia anima sulle rive del Danubio

Budapest, la Parigi dell’Est

Budapest è la città dalla doppia anima, con le due realtà di Buda e Pest separate dalle acque del fiume Danubio.

Dal 1987 la città di Budapest è stata inserita nei siti Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

Tagliata in due dal fiume Danubio, è famosa per i suoi magnifici palazzi tanto da essere conosciuta come la Parigi dell’Est.

Le due zone della città sono rimasti indipendenti fino al 1873, quando vennero unite per dare vita ad un’unica città, capitale gemella della monarchia austro-ungarica.

 Soprannominata la “Perla del Danubio”, Budapest è ricca di monumenti sontuosi che accrescono la loro suggestione con le luci serali, magari con una crociera panoramica di un’ora con drink di benvenuto, ma è anche una meta ideale per un soggiorno di benessere e relax nei numerosi bagni termali.

Scopri e prenota qui l’ingresso di una giornata alle Terme di Szechenyi.

Da ammirare i ponti sul fiume, in particolare il Ponte delle Catene che collega Buda a Pest, le due anime della città: la prima più storica, tranquilla e residenziale in un’area collinare e la seconda più moderna, vivace, con la sede amministrativa in una zona più pianeggiante.

Ponte Delle Catene Szechenyi

 

Perché Budapest è famosa e attira tanti turisti?

La capitale dell’Ungheria è una delle città più fotografate d’Europa, per i magnifici palazzi ottocenteschi affacciati sulle rive del Danubio che le donano un fascino tipicamente mitteleuropeo.

Ma non è tutto. E’  una delle città più economiche dell’est Europa.

 

COSA VEDERE A BUDAPEST

Scopri Budapest con alcune delle attrazioni da non perdere, la buona cucina ungherese e, se hai qualche giorno in più a disposizione, approfitta delle bellezze che la circondano.

1. Castello – Buda

Su una collina affacciata al Danubio sorge un imponente costruzione, un castello che non svolge più una funzione governativa ma culturale, al suo interno infatti si trovano le opere di artisti ungheresi della galleria nazionale, il museo di storia di Budapest e la biblioteca nazionale, la più grande e completa d’Ungheria. Nei giardini si svolgono mostre ed eventi mentre dalla cupola, con accesso da maggio ad ottobre, si gode la vista sulla città.

Buda, Castello, Peste, Budapest, Fiume

 

E’ Patrimonio Unesco, a pagamento.

2. Bastione dei Pescatori – Buda

Quella che un tempo era una fortificazione neo romanica è stata trasformata in un’incredibile struttura dallo stile architettonico fiabesco da cui si apprezza una bellissima vista sulla città, in particolare del Parlamento e dei dintorni.

Bastione Dei Pescatori, Ungheria

Deve il suo nome ai pescatori che nel medioevo vivevano nei pressi del bastione e in caso di necessità difendevano le antiche mura.

Nello spazio dietro al bastione troneggia la statua equestre di santo Stefano, primo Re ungherese. 

E’ Patrimonio dell’Unesco: a pagamento le Torri.

3.La cittadella sulla collina di Gellért – Buda

Eretta durante il periodo dell’impero asburgico, la cittadella è un’altra location significativa da cui ammirare il panorama sulla città, in questo caso dell’area di Pest.

Budapest, Montagna Gellert, Parlamento

Sulla collina svetta la statua di San Gerardo (Gellért), primo martire ungherese.

E’ Patrimonio Unesco.

4.Chiesa di Mattia – Buda

Proprio dietro al Bastione dei Pescatori, al tempo della monarchia questa chiesa gotica era il luogo d’incoronazione dei reali mentre ora, oltre ai riti cattolici, ospita altri tipi di eventi come matrimoni e concerti.

L’edificio cattura l’attenzione per il tetto decorato carico di colori accesi in contrasto con le pareti chiare ma non può mancare una visita alle decorazioni interne.

Budapest, Chiesa Di San Mattia, In Alto

 

Patrimonio dell’Unesco – a pagamento.

 

5.Parlamento – Pest

Sulla sponda orientale del Danubio il palazzo del Parlamento con la sua imponenza, le superlative decorazioni interne, i bei giardini floreali e la suggestione dell’illuminazione serale è un “must see” in città.

Parlamento, Costruzione, Architettura

Al suo interno sono esposti lo scettro, la corona e la spada di Santo Stefano.

La visita si effettua solo tramite un tour guidato di circa 45 minuti. Patrimonio dell’Unesco – solo con tour guidato a pagamento.

 

6.Basilica di Santo Stefano – Pest

Le spettacolari decorazioni interne e la panoramica dalla cupola fanno di questa basilica neoclassica, la più grande di Budapest, una meta imperdibile. È nota anche per una reliquia, la mano destra di santo Stefano, patrono della chiesa.

Chiesa, Budapest

Come il Parlamento è alta 96 metri e nessun edificio in città può superare questa misura.  

A pagamento.

7.Museo delle Belle Arti – Pest

Opere antiche e contemporanee, di artisti ungheresi e di altre nazionalità, accrescono l’interesse verso questo affascinante museo di inizio Novecento situato in Piazza degli Eroi, dove sono state erette statue di re ungheresi e personaggi che hanno segnato la storia nazionale.

A Pagamento.

COSA MANGIARE A BUDAPEST

Dopo aver ammirato le bellezze di Budapest, soddisfiamo anche il palato assaggiano le specialità di questa città.

La cucina è in genere arricchita da spezie che la rendono davvero gustosa.

– Paprika: è la spezia più utilizzata e famosa in Ungheria, presente in tantissimi piatti. Esiste la versione dolce, affumicata e piccante.         

– Goulash: è il piatto ungherese per eccellenza composto da zuppa o stufato con carne, verdure e spezie, fra cui la paprika.

– Pollo con paprika: stufato di pollo aromatizzato con paprika che può essere accompagnato da diverse pietanze come i nokedli, gnocchetti ungheresi. 

– Kolbász: salsiccia aromatizzata alla paprika

– Lángos: èuna  focaccia fritta servita per esempio con l’aggiunta di panna acida, formaggio gratinato, salsa all’aglio, ma può essere gustata anche al naturale.  

– Rántott Sajt: formaggio fritto avvolto nel pangrattato.

– Kütőskalács: noto anche col nome di torta comignolo, è un dolce dalla forma allungata arrostito sopra la carbonella, servito con burro fuso e cosparso di zucchero a velo. Si può guarnire a piacere con noci, cannella o panna montata. Molto simile al Trdelník della Repubblica Ceca.

 

Fai un salto al Mercato Centrale a Pest

E’ il più grande e antico mercato in città, uno dei più raffinati d’Europa, riconoscibile dalla facciata neoclassica e dal tetto brillantemente decorato, come pure da alcune decorazioni alle pareti esterne. È una destinazione frequentata anche dai locali che spaziano fra diverse proposte gastronomiche nei punti di ristoro sparsi su tre piani dove si trovano anche souvenir.  

DA NON PERDERE!

New York Café a Pest 

È un elegante caffetteria in stile rinascimentale con un menù ispirato al periodo della monarchia austro-ungarica, il tutto allietato durante il giorno da musica dal vivo.

 

COSA VEDERE NEI DINTORNI

* Szentendre (circa 30 minuti)

 

Montascale, A Szentendre, Via, Fiore

Con lo sfondo del Danubio, il caratteristico centro storico, la piazza principale con edifici antichi e strade in ciottolato, questa destinazione merita una visita anche per le seguenti attrazioni: 

  • Castle Hill, con la sua vista sul fiume Danubio, un tempo fortezza di cui ora rimane solo la chiesa barocca di San Giovanni Battista,
  • Marzipan Museum, con statue in marzapane che includono la riproduzione di edifici dal mondo e cartoni animati della Disney. Il negozio in cui comprare questo delizioso dolce è molto apprezzato,
  • gli edifici del Museo all’aria aperta, chiusi in inverno e situati nel Duna-Ipoly National Park, che rappresentano antichi siti rurali ricollocati, relativi a sette regioni dell’Ungheria.

* Gödöllő (circa 35 minuti)

Il palazzo reale barocco a Gödöllő è uno dei più importanti e grandi edifici d’Ungheria, noto per essere la residenza scelta dalla Principessa Sissi nel suo tempo libero, da non perdere quando si arriva qui.

Ungheria, Gödöllő Ungheria, Piłsudski
Gödöllő

 

E’ il secondo castello barocco più grande del mondo.

Il cuore della cittadina è la piazza Szabadság, la cui fontana davanti alla chiesa barocca danza al ritmo di musica e il grande, simbolico, “gong della pace mondiale” porta l’incisione di tutte le bandiere del mondo.

 

* Győr (circa 1h20 minuti)

Alla confluenza di tre fiumi, l’interesse di questa città ruota intorno al suo centro storico dove si concentra la maggior parte degli edifici antichi, in particolare barocchi, neoclassici e dai colori pastello come la Chiesa di Sant’Ignazio Benedettino con i suoi bellissimi dipinti e decorazioni.

Ungheria

 

Fulcro del quartiere è la Piazza Bécsi Kapu considerata una delle più significative della città. 

* Lago Balaton (circa 1h25)

Le spiagge del più grande lago d’acqua dolce dell’Europa centrale sono una meta molto gettonata e il versante collinare nord è anche un’importante regione vinicola.

Lago Balaton, Tihany, Ungheria
Lago Balaton, Tihany

 

Sulle sponde del lago ci sono altre interessanti località turistiche da scoprire: Siófok, Keszthely, Zamárdi e Balatonfüred.

* Egerszalók (circa 1h30)

Dedicato agli amanti delle terme, questa località è rinomata per la collina in arenaria dove sgorgano sorgenti di acqua calda ricche di minerali.

 

Egerszalók, Salt Hill, Cumulo Di Sale
Salt Hill

Accanto ed esse si trova un albergo dotato di stabilimento per bagni termali. 

* Eger (circa 1h32)

Fra le montagne di Bükk e Mátra, questa località è un’altra destinazione nota per i bagni termali.

Eger, Ungheria, Città, Castello
Eger

Ma non è tutto perché altre attrattive catturano l’attenzione del visitatore:

  • la Cattedrale neoclassica con bellissimi dipinti e decorazioni,
  • il Castello gotico medievale circondato dalle mura,
  • la Chiesa barocca di Sant’Antonio da Padova con i suoi bellissimi interni,
  • il Minareto ottomano alto 40 metri, solitario, lungo Via Knézich Kárdy.

* Miskolć (circa 2h)

Anche in questa località nei pressi delle montagne Bükk e della foresta sono presenti bagni termali.

Resort, Hotel, Montagne, Lago, Ungheria

Questa location immersa nella natura offre comunque molto di più: 

  • il castello del 12° secolo da cui si ammira la città,
  • la chiesa protestante costruita in legno e intagliata,
  • la chiesa greca ortodossa con la una iconostasi alta 16 metri, e il museo con la collezione liturgica ortodossa,
  • la strada principale István Széchenyi con il teatro nazionale e la galleria delle Belle Arti.

* Grotte di Baradla – Aggtelek (circa 2h45)

Si trovano nei pressi del confine con la repubblica Slovacca e sono state dichiarate patrimonio dell’Unesco.

La loro particolarità è la presenza di vari colori e forme che creano uno spettacolare gioco di stalattiti e stalagmiti.

 

Se leggere delle bellezze di Budapest con le sue splendide vedute panoramiche, il relax dei bagni termali, l’architettura, la suggestione delle luci e di una crociera al tramonto ha lasciato spaziare la tua fantasia, se ti sembra di sentire già il profumo dei kütőskalács e dei piatti con l’immancabile paprika, allora sei pronto per una bella avventura.

Prenota qui il tuo hotel a Budapest e inizia a programmare la tua vacanza in Ungheria!

Decidere di organizzare un viaggio nella capitale ungherese è una scelta azzeccata; Budapest è un’ottima destinazione per un week-end e magari per qualche giorno in più in modo tale da apprezzare anche i suoi dintorni ugualmente carichi di fascino naturale e di interesse storico.

A Budapest ci sono anche bellissimi mercatini di Natale , approfitta dell’occasione per poi scaldarti nella terme più belle d’Europa.

Redazione

La Redazione di TravelFeliz ti porta in giro per l'Italia e per il mondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *