Scopri cosa vedere a Strasburgo, la suggestiva capitale d’Europa

Parti alla scoperta di Strasburgo e dell’Alsazia, un angolo della Francia orientale che ti stupirà per la bellezza

Strasburgo, la città alsaziana con pittoreschi canali, il rinascimentale Neubau, la cattedrale gotica e l’orologio animato, è il capoluogo della regione dell’Alsazia-Champagne-Ardenne-Lorena, non lontana da Svizzera e Germania.

Varie vicissitudini hanno visto Germania e Francia contendersi questo territorio ma il trattato di Versailles del 1919 ha decretato definitivamente l’appartenenza dell’Alsazia alla Francia. I fatti storici hanno  lasciato un segno indelebile che si manifesta nella particolare architettura e cultura.

Caratterizzano infatti l’Alsazia e la capitale Strasburgo le affascinanti “maisons a colombage”, case a graticcio riconoscibili per le travi in legno, veri e propri pregi degli edifici.

Alsazia, Strasburgo, Casa A Graticcio

 

La città di Strasburgo è una realtà dal fascino indiscusso e ben vivibile grazie anche ai percorsi ciclabili; è attraversata dal fiume Ill dove un giro in barca fra i canali consente di ammirare superlativi edifici storici.

Inizia la tua visita a Strasburgo con un tour gratuito della città per scoprire i luoghi simbolici della città.

 

Cosa vedere a Strasburgo

 

1. GRAND ÎLE – OLD TOWN (patrimonio Unesco)

Quartiere centrale impreziosito dai canali.

Da visitare la Cattedrale gotica Notre Dame (a pagamento), simbolo cittadino che si slancia verso il cielo e che mostra il suo splendore già dalla facciata, il Musée de l’œuvre Notre Dame (a pagamento) in cui si apprezzano l’arte dell’alto Reno e i progetti di costruzione della cattedrale, la chiesa gotica Saint Thomas con un organo suonato anche da Mozart e Bach, il Palais Rohan (a pagamento), imponente edificio barocco un tempo dimora dei monarchi francesi ed ora museo delle Belle Arti,Arti Decorative e Archeologico.

 

Strasburgo, Place Kleber
Strasburgo, Place Kleber

Sulle sponde del fiume Ill, il Musée Alsacien, all’interno di abitazioni tradizionali, è dedicato principalmente alla vita rurale pre-inizio industriale in Alsazia mentre la grande piazza Place Kléber, circondata da palazzi storici, durante le festività natalizie ospita imperdibili mercatini natalizi e l’albero di Natale.

 

300+ Free Strasbourg & Alsace Images - Pixabay

Passeggia per Rue des Grandes Arcades, strada pedonale con negozi, ristoranti e caffetterie.

 

2.QUARTIER DES TANNEURS – “LA PETITE FRANCE” (patrimonio Unesco)

Nel centro città, è considerato il quartiere più bello di Strasburgo con strade strette, angoli pittoreschi, negozi, ristoranti e caffetterie.

La strada principale è la graziosa Rue du Bain aux Plantes con tipiche case a graticcio ma non perdete, a piedi o in bicicletta, anche i tre ponti, un tempo coperti, e le quattro torri che attraversano i canali.

 

Strasburgo, Petite France, Canali, Stud

 

3.QUARTIER KRUTENAU

Il quartiere Krutenau, un tempo sobborgo di pescatori, è oggi frequentato principalmente da universitari e amanti della vita notturna.

E’ un piccolo borgo da visitare partendo dalla chiesetta di Saint Guillaume e i quais camminamenti lungo il fiume fra cui Quai des Bateliers, vivace zona pedonale con caffetterie, ristoranti e negozi.

Da non perdere il Museo alsaziano.

 

4.NEUSTADT (patrimonio Unesco)

Piazze, viali alberati, imponenti edifici nonché splendide residenze in vari stili architettonici caratterizzano il quartiere tedesco che collega la città vecchia di Grand Île alla magnifica Place de la République, luogo simbolo della città.

in Place de la République si trovano monumenti storici di rara bellezza: Palais du Rhin, la Biblioteca Nazionale Universitaria, il Teatro Nazionale,  

Da visitare anche la chiesa gotica Saint Paul con un imponente organo ed Avenue de la Liberté con edifici storici, fra i più maestosi di Strasburgo.

5.QUARTIER EUROPÉEN

Il quartiere europeo ospita edifici istituzionali come il Palazzo dei Diritti Umani, il Palais de l’Europe (sede del consiglio d’Europa), il Lieu d’Europe (dedicato a esposizioni, dibattiti e incontri) e il celebre Parlement Européen riconoscibile per la moderna struttura ellittica in vetro, metallo e legno sulle sponde del fiume Ill (si visita gratuitamente).

Parlamento Europeo, Strasburgo

Accanto al Parlamento, è stato inaugurato il Teatre du Maillon, principale sede dove si svolgono spettacoli contemporanei.

6.L’ORANGERIE

Il Parco de l’Orangerie è un luogo rilassante con un lago, una cascata, numerosi fiori, sentieri e la presenza delle cicogne.

Tra i punti di interesse segnaliamo uno zoo, il padiglione Joséphine con eventi e mostre d’arte temporanee nonché un ristorante con piatti alsaziani creati utilizzando prodotti stagionali, possibilmente locali.

Quartiere prevalentemente residenziale, con abitazioni di pregio e con la presenza di consolati nonché rappresentanze diplomatiche.

7.JARDIN DES DEUX RIVES / PONT DE L’EUROPE

Parco con ampi spazi verdi e fiori, sulle sponde del Reno, con sentieri e il suggestivo ponte per pedoni, bici e automobili che collega Strasburgo in Francia e Kehl in Germania.

 

COSA MANGIARE A STRASBURGO

La cucina alsaziana offre varie specialità da assaggiare

Bretzel: uno dei simboli culinari con varianti dolci e salate.
Munster: formaggio di mucca a pasta molle dal sapore forte e fruttato.
Saucisse de Strasbourg: salsiccia speziata di maiale e manzo, tipica dell’Alsazia di forma allungata e leggermente incurvata.
Baeckeoffe: stufato con patate, verdure, agnello, maiale, manzo, il tutto con spezie e vino bianco.
Tarte Flambée: paragonabile a una pizza o schiacciatina, con panna, formaggio, cipolle e pancetta.
Kougelhopf: simile a un pandoro, può essere salato o dolce.
Bredle: biscotti con diverse forme e varietà, ad esempio stelle alla cannella.
Le Pan d’Épices: dolce rettangolare con miele, latte, spezie e succo di limone.
Tarte Aux Pommes e Flan Alsacien aux pommes: succulente torte a base di mele.

Prova anche specialità della gastronomia francese: baguette con affettati e formaggi come Roquefort e Camembert, zuppa di cipolle, Ratatouille simile alla Caponata siciliana, Bœuf Bourguignon paragonabile al ragú di manzo, la torta salata Quiche Lorraine ma anche Tarte Tatin, dolce con mele caramellate e gli imperdibili croissant gustati con latte, caffè, oppure come golosa merenda.

 

Se hai qualche giorno in più, non perdere i bellissimi paesini nei dintorni e la strada dei vini d’Alsazia.

 

COSA VEDERE IN ALSAZIA

Spazi verdi e collinari ospitano numerosi villaggi pittoreschi che sembrano usciti da scenari di fiabe; anche questo è l’Alsazia, una perla di rara bellezza.

1. Geispolsheim (15 minuti)


In questa cittadina nei dintorni di Strasburgo consiglio il Musée les Secrets du Chocolat (a pagamento) per una full immersion nel cioccolato attraverso tempi e luoghi, osservare i maître chocolatiers e gustarne le specialità al ristorante.

2. Obernai (25 minuti)


Splendida città medievale dove segnalo la chiesa gotica Saints Pierre et Paul e la Domaine de la Léonardsau, residenza immersa nel verde con elementi rinascimentali e gotici.

3. Haguenau (30 minuti)


Con una meravigliosa foresta che fa da biglietto da visita, in paese spiccano tre porte d’ingresso risalenti al tempo delle fortificazioni oltre alle quali segnalo il Musée du Bagage (a pagamento) con splendidi bagagli di epoche e provenienze diverse, il Musée Alsacien (a pagamento) con attrezzi e manufatti alsaziani, la chiesa romanica di Saint Georges e quella gotica di Saint Nicolas.

4. Sélestat (40 minuti)


Sviluppatasi sul fiume Ill, le visite si concentrano nella città vecchia, dove restano quattro torri delle mura medievali.

Patrimonio dell’Unesco, la Bibliothèque Humaniste (a pagamento) possiede una delle più antiche collezioni di manoscritti medievali e libri rinascimentali d’Europa.

Suggeriamo anche la chiesa gotica Saint Georges, la chiesa romanica Sainte Foi, con cripta e pulpito decorato, una passeggiata lungo il pittoresco pontile Quai des Tanneurs e infine Rue des Chevaliers con negozi e ristoranti.

5. Ribeauvillé (45 minuti)


Oltre ad una foresta dove crescono le più grandi sequoie fuori dagli Stati Uniti, tre rovine di castelli e parte delle antiche mura cittadine, questa deliziosa cittadina invita a passeggiare lungo la strada principale, Grand Rue, e in quelle circostanti impreziosite da caratteristici edifici.

Consigliamo anche la chiesa gotica di Saint Grégoire. A Natale ha luogo un suggestivo mercatino medievale dove alcuni figuranti indossano costumi d’epoca.

6. Riquewihr (50 minuti)


Qui non è cambiato molto dal 16° secolo perché la fortificazione medievale è ancora presente. La strada principale è Rue Charles de Gaulle dove spiccano deliziosi edifici nonché la torre Dolder (a pagamento) con vista panoramica e il museo dedicato alla città dal 13° al 17° secolo.

 

Francia, Alsazia, Riquewihr, Traliccio

A Natale vengono allestiti magici mercatini e se ami quest’atmosfera fa un salto da Féerie de Noël per acquistare articoli natalizi. Inoltre, è proprio da Riquewihr che gli ideatori della Disney hanno preso ispirazione per il villaggio de “La Bella e la Bestia”.

7. Colmar (55 minuti)

Sorge sul fiume Lauch e la zona dei canali è denominata Piccola Venezia.

 

Colmar, Alsazia, Francia

Il centro storico di questa città medievale, terza più grande dell’Alsazia, ha strade in ciottolato, vicoli, ristoranti, negozi e ospita anche la chiesa gotica Saint Martin (a pagamento), la più grande in città con sculture fra cui segnalo l’Ultima Cena.

Il Musée du Jouet (a pagamento) ospita su tre piani giocattoli dal 19° secolo ai giorni nostri e il Musée Unterlinden (a pagamento), realizzato in un convento dominicano, ospita opere antiche e contemporanee, anche internazionali. I mercatini di Natale sono famosi a livello internazionale, l’atmosfera suggestiva è qualcosa da non perdere.

8. Eguisheim (58 minuti)

Rientra nel circuito dei più bei villaggi della Francia, si trova a 5 km da Colmar.Al margine del Parco Regionale dei Palloni dei Vosgi,  noto come Parco Ballons des Vosges, questo paesino medievale è popolato da cicogne.

Visita la chiesa romanica Saints Pierre et Paul e le Château des Comtes con la cappella Saint Léon dove si svolgono esibizioni ed eventi.

Eguisheim, Francia, Città Medievale

 

Ai piedi del castello, la Place du Château Sant Léon è una piazza ottagonale con una fontana circondata da fiori.

Passeggia lungo Grand Rue, la strada principale con graziosi edifici in graticcio e dai colori pastello.

9. Kaysersberg (1h)


Nei pressi del fiume Weiss che l’attraversa spiccano edifici colorati.Villaggio, Villette A Schiera, Francia

 

Visita la fortezza con la vista panoramica, la chiesa Sainte Croix in stile gotico-romanico con opere d’arte fra cui la pala dell’altare raffigurante la passione di Gesù, poi passeggia fra i bastioni, la torre difensiva e il ponte che collega la città vecchia alla città alta.

 

10. Vignoble d’Alsace – “La route de vins d’Alsace” – La strada dei vini in Alsazia

Ciliegina sulla torta è questo percorso di 170 chilometri fra paesi, colline e vigneti per un’esperienza turistica-gastronomica alla scoperta della produzione dei vini.

Non lontana da Strasburgo, la strada dei vini inizia  inizia a Thann e termina a Marlenheim

La route de vins d’Alsace  è pittoresca ed è costellata da castelli e villaggi medievali imperdibili tra Colmar e Strasburgo, le due città più note in Alsazia.

 

strada dei vini d'alsazia

Fra le mete da visitare in Francia, l’Alsazia merita sicuramente per gli scenari creati dall’architettura, i castelli, i canali, i vigneti e per le fantastiche torte di mele.

Vieni a scoprire questa piccola ma deliziosa regione fra il fiume Reno e i monti Vosgi.

 

Quando andare a Strasburgo?

Il Periodo migliore è da maggio a settembre. Strasburgo è visitabile sempre, ma in questi mesi le giornate sono lunghe e le temperature piacevoli.

La città è splendida sotto Natale, da novembre a febbraio le temperature sono fredde e le giornate corte, con poco sole.

 

Come arrivare a Strasburgo

In treno. La Stazione Centrale di Strasburgo si trova vicino al centro storico. Strasburgo è facilmente raggiungibile in treno dalle principali città europee e italiane grazie all’alta velocità. Il nostro consiglio è di creare anche un itinerario a tappe dalle principali città come Milano, Basilea, Parigi, Friburgo.

In aereo. E’ possibile atterrare all’aeroporto di Basilea-Mulhouse-Friburgo da cui dista 1h e 20 minuti con le principali compagnie aeree low-cost e poi spostarsi con i bus locali.

 

Prenota il tuo hotel per Strasburgo e inizia a programmare la tua vacanza per questa splendida destinazione!

 

Redazione

La Redazione di TravelFeliz ti porta in giro per l'Italia e per il mondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *