Città belle da vedereIdee per il weekendMilano

Duomo di Milano, scopri le curiosità di una delle più grandi chiese al mondo

Duomo di Milano, scopri le curiosità di una delle chiese più maestose,  con guglie, statue, rosoni, vetrate istoriate e tante leggende.

La cattedrale Metropolitana di Santa Maria Nascente, conosciuta meglio come Duomo di Milano è la quinta chiesa più grande al mondo.

E’ un edificio davvero maestoso e di una bellezza architettonica unica al mondo.

La sua imponente struttura lo rende uno degli edifici religiosi più grandi al mondo ed uno dei principali esempi di architettura gotica.

L’entrata al Duomo si compone di cinque navate, una centrale e quattro laterali, ha circa quaranta pilastri, è attraversata da un transetto, seguito dal coro e dall’abside.

Con la sua facciata neogotica maestosa, è il luogo ideale per iniziare una visita della città di Milano: si trova in pieno centro città, in Piazza Duomo, adiacente alla Galleria Vittorio Emanuele, Palazzo Reale e vicino al Teatro alla Scala.

Il Duomo ha davvero tantissime curiosità da scoprire, divertiti a scoprirle insieme a noi.

Qualche informazione sul Duomo

La costruzione del Duomo è iniziata nel 1386 per volere dell’Arcivescovo Antonio da Saluzzo e di Gian Galeazzo Visconti, all’epoca signore della città. Nel 1418 venne consacrato l’altare maggiore da papa Martino V.

il Duomo è costruito in marmo di Candoglia, comune di Mergozzo nella provincia del Verbano-Cusio-Ossola, in Val d’Ossola.

La sua costruzione fu lenta, durò quasi 6 secoli e rimase fedele ai principi dell’arte gotica.

Duomo di Milano, chiesa, arte gotica
Duomo di Milano, arte gotica

I lavori proseguirono sotto la direzione di vari architetti, tra cui anche Leonardo da Vinci e nel 1572 San Carlo riconsacrò il Duomo.

Il Duomo di Milano è lungo 158 metri, largo 93 metri e raggiunge un’altezza massima di 108,50 metri con la famosa Madonnina d’Oro.

Si compone di 164 finestroni, 410 mensole e 746 mensolette, pesa 325.000 tonnellate, può ospitare fino a 40.000 persone.

Le colonne del Duomo sono 52, come le settimane dell’anno e sono alte 24 metri.

Duomo di Milano, le colonne
@Duomo di Milano

Quante sono le guglie del Duomo di Milano?

La particolarità del Duomo sono proprio le sue 135 guglie. La guglia è l’elemento tipico dell’architettura gotica.

Le guglie del Duomo sono ricche di ornati e di statue di ogni misura (se ne contano più di 1800!), di nicchie e trafori che conferiscono un particolare effetto plastico. La maggior parte delle guglie sono alte 17 metri.

Guglie del Duomo, Milano
guglie del Duomo, Milano
Quante statue ha il Duomo di Milano?

Interamente costruito in marmo, si contano 3400 statue che lo adornano rendendolo cosi unico al mondo simbolo dell’arte “Gotica fiorita”.

Fede, Chiesa Cattolica, Gesù, Chiesa

Sopra la porta centrale del Duomo, sul lato sinistro del balcone, ce n’è una molto particolare: è la statua de La Legge Nuova scolpita da Camillo Pacetti nel 1810. Si dice che Frédéric Auguste Bartholdi si ispirò a questa statua per la creazione della Statua della Libertà che tutti conosciamo.

In effetti, sembra proprio uguale alla Statua della Libertà che si trova a New York.

Le vetrate del Duomo

Il Duomo ha 55 vetrate monumentali, le prime sono datate  fine del 1300, le ultime risalgono alla fine del 1900. Le vetrate permettevano alla luce di entrare e di illuminare, la luce è un simbolo di Dio.

Le vetrate del Duomo sono davvero particolari, sono vetrate istoriate e rappresentano la Bibbia del Popolo. Chiunque attraverso le immagini, come fumetti, poteva comprenderle anche senza saper leggere.

Il punto migliore per ammirare questo spettacolo è l’abside, dove le tre immense vetrate dipingono con i loro colori il pavimento del corridoio che corre tutto intorno al retro dell’altare.

Vetrate del Duomo di Milano, Madonnina
Vetrate del Duomo di Milano, Madonnina

Rappresentano storie del Vecchio e Nuovo Testamento (le due laterali) e l’Apocalisse (centrale), e sono impressionanti per la loro dimensione e quantità di figure.

Grazie alle vetrate del Duomo si dice che sia stato inventato il risotto alla Milanese: lo zafferano, ingrediente essenziale della ricetta, veniva utilizzato per creare i vetri di colore giallo utilizzati nella cattedrale. Qualcuno, ispirato dal colore, pensò di utilizzarlo per cucinare un risotto, dando vita al tipico risotto allo zafferano.

Il Duomo di Milano è anche famoso per i suoi  rosoni, in particolare il Rosone Maggiore, che misura circa 16 metri di diametro. Questo splendido elemento architettonico permette all’interno della cattedrale di essere illuminato da una luce colorata e suggestiva.

La Madonnina

Una delle attrazioni più famose del Duomo di Milano è la statua d’oro della Madonnina, posta sulla guglia più alta della cattedrale nel 1774.

La  Madonnina, una statua in rame dorato alta 4 metri, che è ora uno dei simboli della tradizione meneghina, fu posta a protezione della città di Milano.

L’opera, che era in discussione da molti anni, venne progettata nel 1765 e poi realizzata nel 1769 dall’architetto della Veneranda Fabbrica del Duomo, Francesco Croce.  Il Duomo raggiunse così l’altezza complessiva di 108,50 metri.

Ma quanto pesa la Madonnina sul Duomo di Milano? Ci auguriamo che non cada mai! Questa statua, composta di rame laminato d’oro zecchino pensa ben 399,2 kg.

Quanto vale quindi la Madonnina sul Duomo? Il suo valore economico è di 250 milioni di euro!

Le copie della Madonnina

La Madonnina è sempre stato il punto più alto della città, per ordinanza comunale non poteva esistere monumento più alto.

Almeno fino al 1933 quando Gio Ponti, un architetto e designer tra i più importanti del ‘900, progettò la Torre Branca vicino alla Triennale che si fermò a 108 metri, appena 50 cm in meno della Madonnina.

Poi negli anni furono costruiti edifici alti, come la Torre Velasca, sempre due metri in meno del Duomo.

Fino al 1960  quando fu costruito il grattacielo Pirelli, sempre ad opera di Gio Ponti, che era alto ben 127 metri: questo infranse l’obiettivo dell’ordinanza comunale e si risolse il problema montando una copia della Madonnina in miniatura di 85 centimetri. Lo stesso avvenne per il Palazzo Regione Lombardia, alto 161 metri, su cui fu installata una Madonnina.  Anche sulla Torre Allianz pochi anni dopo venne montata una copia della Madonnina.

In totale quindi ci sono la Madonnina sul Duomo e altre tre copie su grattacielo Pirelli, Palazzo Regione Lombardia e Torre Allianz.

La Meridiana del Duomo

Entra in Duomo, a poca distanza dall’ingresso principale guarda il pavimento e potrai notare una linea di ottone che attraversa tutta la larghezza della cattedrale da destra a sinistra.

Lungo questa linea, ci sono delle mattonelle di marmo su cui sono rappresentati i segni zodiacali.

Curiosità. La linea di ottone è una meridiana, cioè un orologio solare.

Guardando la volta della prima cappella a destra puoi vedere un buco nel soffitto: da esso entra un raggio di luce che illumina la meridiana, indicando il mezzogiorno preciso. A seconda del mese, va a colpire il segno zodiacale del periodo.

Il raggio di sole colpisce l’orologio,  facendo brillare la linguetta di bronzo il 21 giugno (giorno del solstizio d’estate) e il 21 dicembre (solstizio d’inverno).

La Madonna delle Rose… senza rose

Vicino alla sacrestia settentrionale si trova un quadro con una storia particolare. E’ la Madonna delle Rose, ma se guardate bene vi accorgerete che nel quadro non è rappresentato neanche uno di questi fiori

Il nome deriva da un miracolo che avvenne all’inizio del ‘400.

Chi è il proprietario del Duomo di Milano?

La Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano è la fabbrica della cattedrale di Milano.

Dal 1387, anno della sua fondazione, si è occupata della sua costruzione, del reperimento dei fondi e dell’amministrazione

Sai che puoi adottare una guglia del Duomo di Milano?

Lega il tuo nome alla storia del Duomo di MilanoAdotta una guglia!
  1. puoi scegliere la guglia a cui destinare la tua donazione;
  2. puoi inserire il tuo nominativo nell’Albo Donatori cartaceo, custodito dall’Archivio della Veneranda Fabbrica;
  3. puoi inserire il tuo nominativo con la tua foto nell’Albo Donatori online.

Gli importi partono da 10 euro in sù, ogni 6 mesi oppure donazione singola una tantum: le somme sono raccolte nella massima trasparenza per restaurare il Duomo.

Infine vediamo quanto  si paga per entrare al Duomo di Milano

Puoi scegliere di visitare solo il Duomo, il Museo e le Terrazze.

A seconda del tuo interesse (e del tuo fiato!), potrai visitare

  • Duomo + Museo a 8 euro
  • il Duomo e le Terrazze da fare con le scale (16 euro) o in ascensore (22 euro)
  • il Duomo e la Pinacoteca Ambrosiana (consigliatissima, al prezzo di 30 euro)
  • Solo le Terrazze del Duomo con le scale (13 euro) o in ascensore (15 euro)

Il Duomo di Milano è l’unica chiesa al mondo con il tetto completamente calpestabile e quindi è possibile visitare anche le Terrazze.

Nel periodo estivo le Terrazze sono visitabili anche ogni giovedì sera, con apertura speciale (senza ingresso alla Chiesa) al costo di 15 euro.

La vista panoramica dalla terrazza del Duomo offre una visione spettacolare sulla città di Milano.

Per maggiori informazioni visita il  Sito ufficiale Duomo di Milano

Non ti resta che meravigliarti quando visiterai il Duomo!

Antonella Minerva

Antonella Minerva, laureata in Scienze Politiche e approdata al turismo. Dal turismo ad un blog di viaggi il salto è quasi obbligato! Fondeur del blog travelfeliz.com, autore e entusiasta di raccontare come viaggiare, dalla gita fuori porta all'esperienza enogastronomica, al viaggio dei sogni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *