Green Pass europeo: si parte dal 1 luglio, per i possessori niente test e quarantene per viaggiare

GREEN PASS

Dal 1 luglio 2021 entra in vigore il Green Pass, la Certificazione verde COVID-19 valida come EU digital COVID certificate.

Il sistema comune (salvo deroghe) è adottato al momento da 26 Paesi Ue – il ventisettesimo, l’Irlanda, è in ritardo perché colpito da un attacco hacker – e da Islanda, Liechtenstein e Norvegia, ovvero i Paesi dello Spazio economico europeo (See), e consente di muoversi anche per turismo ai vaccinati, ai guariti dal Covid con anticorpi, a chi risulta negativo ai test.

CHE COSA E’ IL GREEN PASS?

È una certificazione digitale e stampabile (cartacea), che contiene un codice a barre bidimensionale, il Codice QR (il QR Code) e un sigillo elettronico qualificato.

In Italia, viene emessa soltanto attraverso la piattaforma nazionale del Ministero della Salute.

Il Green Pass o Certificazione verde COVID-19 – EU digital COVID certificate nasce su proposta della Commissione europea per agevolare la libera circolazione in sicurezza dei cittadini nell’Unione europea durante la pandemia di COVID-19.

La Certificazione attesta una delle seguenti condizioni:

  • aver fatto la vaccinazione anti COVID-19
  • essere negativi al test molecolare o antigenico rapido nelle ultime 48 ore
  • essere guariti dal COVID-19 negli ultimi sei mesi

GREEN PASS ITALIA

In Italia autorizza gli spostamenti tra le aree a rischio, rosse e arancioni, e vale come lasciapassare per i matrimoni e particolari eventi sportivi o manifestazioni che lo richiedano.

La Certificazione verde COVID-19 può essere richiesta nel nostro Paese per partecipare a eventi pubblici, per accedere a residenze sanitarie assistenziali o altre strutture, spostarsi in entrata e in uscita da territori classificati in “zona rossa” o “zona arancione”.

Regioni e Province autonome possono prevedere altri utilizzi della Certificazione verde COVID-19.

GREEN PASS EUROPA

Dal 1 luglio 2021 la Certificazione verde COVID-19 sarà valida come EU digital COVID certificate e renderà più semplice viaggiare da e per tutti i Paesi dell’Unione europea e dell’area Schengen.: apre una nuova finestra

VIAGGIARE: Sì, MA DOVE? 

Il certificato digitale europeo consente di muoversi liberamente nei 27 Paesi Ue, ferme restando eventuali restrizioni causa pandemia che un singolo Stato dovesse trovarsi costretto a introdurre.

Il Regolamento europeo sulla Certificazione verde COVID-19 – EU digital COVID certificate, approvato il 9 giugno 2021 dal Parlamento europeo, prevede che gli Stati dell’Ue non possano imporre ulteriori restrizioni di viaggio ai titolari di certificati – come quarantena, autoisolamento o test – a meno che “non siano necessarie e proporzionate per salvaguardare la salute pubblica”.

La Commissione europea ha creato una piattaforma tecnica comune (gateway), attiva dal 1 giugno 2021, per garantire che i certificati emessi dagli Stati europei possano essere verificati in tutta l’UE.

Il Green Pass rende più semplice viaggiare da e per tutti i Paesi dell’Unione europea e dell’area Schengen.

QUANTO DURA IL GREEN PASS

La Certificazione resterà in vigore per un anno a partire dal 1 luglio 2021.

Nell’ultima ordinanza, il ministero della Salute ha dato il via libera agli ingressi da tutti i Paesi dell’Unione europea e da Stati Uniti, Canada e Giappone con i requisiti del certificato verde.

Per maggiori informazioni, consulta il Sito Ufficiale del Governo

Accertati di avere sempre tutti i documenti in ordine prima di partire !

Consulta sempre le informazioni ufficiali prima di partire

Se devi andare in Spagna o in Grecia, forse ti interessano questi articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *