Indonesia: cosa vedere e quando andare, dai templi di Bali alle isole da sogno

Viaggi in Asia

Indonesia

Quando si pensa questo arcipelago asiatico, ci vengono subito alla mente le spiagge da sogno, le fitte foreste, i vulcani, i templi: l’Indonesia è un paese di straordinaria bellezza, dove si uniscono cultura, mare da sogno, religione e tradizioni.

Indonesia cosa vedere? 

Cosa non devo assolutamente perdere?

Il paese offre una varietà di paesaggi  incredibili: dalle foreste fluviali di Sumatra, alle isole Nusatenggara, a Bali e alle risaie, alla capitale Giacarta, ai templi, alle spiagge e mare da sogno.

La popolazione è pacifica e gentile, la vita rilassata e decisamente economica, la natura è rigogliosa e selvaggia.

Tra un massaggio shiatshu o un trattamento  rilassante, sicuramente la rigenerazione spirituale è assicurata.

Questa “voglia di Indonesia” è nata in me dopo averne letto sulle pagine di Impiegata Giramondo dove ho trovato spunti decisamente utili per questa destinazione, vi consiglio di seguirli per tutti i suggerimenti pratici.

Quando andare in Indonesia?

Se andate in vacanza a luglio o agosto, la meta solitamente prescelta è tra Sumatra, Bali, Lombok e le isole Molucche, famose per le loro spezie.

Indonesia spiagge

Mare da favola, natura mozzafiato, pace e relax: tante le spiagge da esplorare e da scoprire Kuta, Lombok, Jimbaran, Sengiggi, Gili, Padang, Kuta e tante altre,

BALI

Bali potrebbe essere la base perfetta per iniziare a esplorare questo arcipelago da sogno.

Bali Tempio, Lago,
Bali

E’ l’unica isola a maggioranza induista, con le sue risaie e le cerimonie nei templi, offre un soggiorno indimenticabile a chi si ferma per qualche giorno, regalando un vero e proprio relax anche dell’anima.

Ubud è il cuore artistico di Bali con il l’artigianato e le gallerie d’arte.

Da non perdere, la visita al Monkey Forest Temple, con i macachi liberi che alla ricerca di cibo si avvicineranno a voi.

Le spiagge a Bali non sono eccezionali ma a solo un’ora di barca veloce vi aspettano le 3 isole Gili dai colori imperdibili!

  • Gili Air, la piu vicina alla costa, la più selvaggia e adatta per coppie 
  • Gili Meno è sicuramente l’isola più divertente
  • Gili Trawangan, scelta come meta da chi cerca il divertimento, dopo una giornata di snorkeling nel bellissimo mare.
Indonesia, Isole Gili
Indonesia, Isole Gili

Spingetevi a sud nella bellissima penisola del Bukit, dove i templi sono a picco sul mare o fino alle spiagge più tranquille di Padang Bay, a nord-est.

 

LOMBOK

L’isola di Lombok è di fronte alle Gili, bella da mozzare il fiato a costi decisamente più economici delle Gili. Da vedere.

ISOLE DELLA SONDA

(o isole Nusa Tengara)

Da non perdere, se vi avanza qualche giorno, una (mini) crociera alle isole Nusa Tengara,  tra delfini, squali, mante e alla ricerca dei noti dragoni delle isole  Flores e Komodo dove vi potrebbe capitare di vedere dei grandi, enormi rettili – i Varani di Komodo  che si vedono solo qui. Attenzione, non sono decisamente amichevoli!

INDONESIA MARE

Ci sarebbe tanto da scrivere sul mare indonesiano ma voglio “regalarvi” l’immagine di isola a forma di cuore: Pulo Cinta

Indonesia, Pulo Cinta
Indonesia, Pula Cinta

Pulo Cinta significa isola dell’amore. La foto fa sognare vero?

E innamorare.

E’ un eco-resort quindi l’attenzione all’ambiente è al primo posto, i bungalow sono molto semplici e sono sull’acqua, i “classici”  overwater sul mare da cartolina.

Adatto a chi ama la semplicità, a chi si sa adeguare a usi e costumi locali.

Se ne vuoi sapere di più, clicca sull’articolo dedicato a Pulo Cinta 

Se invece vuoi saperne di più sull’Indonesia: clicca qui per sito ufficiale Indonesia

Se questo articolo ti è piaciuto, condivilo e seguici sulla nostra pagina Instagram

2 pensieri riguardo “Indonesia: cosa vedere e quando andare, dai templi di Bali alle isole da sogno

  • 8 Giugno 2018 in 16:46
    Permalink

    Ci sto pensando per il prossimo anno. Mi fa piacere sapere che agosto é un buon mese per andarci dato che posso muovermi solo in quel periodo.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *