Procida l’isola più piccola del Golfo di Napoli

Tag:, ,

procida-vista-dall-alto
Le isole del Golfo di Napoli sono come le ciliegie: ne vedi una, la vivi, ti entra nell’animo e ne vuoi vedere un’altra e poi un’altra

Procida è l’isola più piccola del Golfo di Napoli, immortalata dall’attore regista Nuti nel suo film, L’isola del Postino.

Le 3 isole del Golfo sono diverse tra loro ma tutte splendide: Capri, Ischia e Procida vi seduranno per i magnifici colori e tramonti.

Ho passato bellissimi giorni a Capri in un lungo weekend che apriva l’estate scorsa (ne parlo qui), quest’anno ho voluto riscoprire Ischia che avevo già avuto occasione di conoscere qualche anno fa e non volevo perdermi Procida.

Detto, fatto.

Si organizza una settimana a Ischia, indecisi se dormire o meno una o più notti a Procida.

Alla fine la scelta è ricaduta per il soggiorno intero a Ischia, con escursione giornaliera in motonave a Procida, con massimo un’oretta di tragitto.

Già dal porto, ci si incanta dai colori delle casette colorate color pastello, tipica architettura di quest’isoletta.

Procida, agli inizi del ‘900, era il Comune più ricco d’Italia, qui fu costruita la prima banca e vi è la più importante Scuola Navale d’Italia.

Procida non ci ha certo deluso, anche se ci siamo stati solo poche ore, giusto il tempo di fare una passeggiata (in salita) di circa 2 km dal Porto per arrivare al borgo medievale di Terra Murata.

Quando si arriva in cima alla collina, si gode una vista mozzafiato incredibile di tutto il Golfo.

procida terra murata

 

Qui si trova il Palazzo d’Avalos, prima riserva di caccia e poi carcere penitenziario, ora disabitato.

Sempre in cima, passando per alcuni vicoli caratteristi – era anche un riparo da possibili invasioni – è possibile visitare l’ Abbazia di San Michele, sempre nel borgo di Terra Murata.

Acropoli-di-Terra-Murata-e-Abbazia-di-San-Michele-Arcangelo-Procida

ph credit: Abbazia di San Michele

E’una fondazione benedettina che risale al XI secolo, distrutta e ricostruita nei secoli,  un piccolo gioiellino visitabile tutti i giorni a orari stabiliti, dal prezioso soffitto a cassettoni in legno dorato di oro zecchino, ai dipinti preziosi che ripercorrono la storia di Procida, dalle tre cappelle dell’800.

Al suo interno, un presepe fatto interamente di conchiglie, oltre a veri e propri tesori barocchi.

abbazia di san michele, Procida

Procida è anche un set cinematografico a cielo aperto, non a caso scelto da Massimo Troisi per ambientare la storia poetica de Il postino.

 

Procida, salita verso Torre Muraltal

 

Non si trovano boutique o negozi per turisti, solo vita semplice e basata sulla pesca.

Meno mondana e vip di Capri e Ischia, Procida vi conquisterà per la sua semplicità.

 

2 comments

  • Alessandra ha detto:

    Ultimamente mi attirano le isole e Procida dev’essere veramente interessante. Le foto sono bellissime! Spero un giorno di poterla visitare

    • TravelFeliz ha detto:

      grazie dei complimenti. Ti consiglio tutte e 3 le isole anche in momenti diversi, io ho fatto Ischia e Procida, due isole totalmente diverse tra loro e in un’altra occasione Capri, ho scelto Anacapri più tranquilla ma con viste mozzafiato (in realtà tutte hanno viste mozzafiato)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *