In Valle d’Aosta la 10ª edizione del Tor De Géants, la gara più dura di trail

In Valle d’Aosta si spengono 10 candeline per il Tor des Géants 2019

Il Tor des Géants (Giro dei giganti in patois valdostano) giunge alla sua decima edizione con grande entusiasmo dei valdostani e degli appassionati del genere.

Tor des Géants

E’ una gara unica e impegnativa di trail di categoria XXL che si svolge in Valle d’Aosta nel mese di settembre.

Il Tor Des Geants  è la gara più dura al mondo. 150 ore, al massimo, per andare da Courmayeur a Courmayeur lungo le due Alte Vie della Valle d’Aosta.

L’idea è nata guardando una carta della Valle d’Aosta con indicate le due Alte Vie, percorsi su cui “la Regione stava effettuando i lavori per collegarle tramite sentiero.

Grazie alla piccola dimensione della regione, si può immaginare una gara che la attraversi completamente facendola conoscere nel mondo.

Infatti, anno dopo anno il Tor è diventato, oltre che una delle competizioni più estreme che si conoscano, anche un mezzo di promozione per il territorio.

Con il suo percorso di 330 km e un dislivello positivo di 24mila metri da completare in un tempo massimo di 150 ore, il Tor è diventato negli anni un evento di fama mondiale: sono ben 75 i Paesi rappresentati quest’anno al via.

Il percorso comprende numerosi passaggi in altitudine, anche oltre i 3mila metri di quota, e per questo è di grande richiamo tra i top runner internazionali, ma anche per chi desidera realizzare il sogno di cimentarsi in una sfida affascinante quanto temeraria, al cospetto dei quattro massicci della regione: Monte BiancoMonte RosaGran Paradiso e Cervino.

QUANDO

Dal 6 al 15 settembre 2019, la Valle d’Aosta ospiterà il Tor des Géants con partenza e arrivo a Courmayeur, attraverso il Parco Nazionale del Gran Paradiso e quello regionale del Monte Avic.

DOVE

Si parte da Courmayeur, alle ore 12, domenica 8 settembre.

In occasione della decima edizione, è stato organizzato il Tor des Glaciers, una gara che percorre le Alte Vie dimenticate 3 e 4, lambisce i ghiacciai e zone poco esplorate, unendo così allo spirito agonistico, quello dell’avventura. La gara, con inizio e fine a Courmayeur, partirà alle ore 20 di venerdì 6 settembre e dovrà essere conclusa entro le ore 18 di sabato 14 settembre, per un totale di 190 ore.

Per coloro che preferiscono intraprendere un percorso leggermente più corto, è possibile partecipare ad un consistente assaggio del Tor de Géants, ovvero il Tor130 – Tot Dret, una corsa di 130 km e con 12mila metri di dislivello positivo, che darà l’occasione ai partecipanti di ammirare da vicino le cime del Monte Rosa, del Monte Bianco e del Cervino. La partenza del Tot Dret, giunto alla terza edizione, è prevista a Gressoney-Saint-Jean martedì 10 settembre alle ore 21, con tempo massimo di 44 ore e arrivo alle ore 17 di giovedì 12 settembre a Courmayeur.

Un’ulteriore novità di questa edizione è il Tor30 – Passage Au Malatrà, una gara di 30 km e dislivello positivo di 2.300 metri, dedicata anche a coloro che vogliono vivere le prime esperienze di trail running. Il tracciato, che attraverserà lo stretto passaggio di Col de Malatrà a 2925 metri, partirà da Saint-Rhémy-en-Bosses alle ore 10 di sabato 14 settembre e dovrà essere terminato alle 18 dello stesso giorno. Una gara più corta rispetto alle altre ma che richiede comunque esperienza ed allenamento per affrontare i dislivelli e l’alta quota.

Per maggiori informazioni, consultare il sito ufficiale;  Tour des Geants

Il bergamasco Oliviero Bosatelli ha vinto il Tor des Géants 2019, la massacrante gara di endurance trail (330 chilometri e 24.000 metri di dislivello positivo), facendo bis poiché aveva vinto anche nel 2016

TravelFeliz

Agente di Viaggio e Blogger: lavorare con i viaggi e raccontare le esperienze ❣️ Due professioni che si compensano, due obiettivi diversi, la stessa passione✨

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *