Turismo, andiamo In cammino sulla Via degli Dei

La Via degli Dei, da Bologna a Firenze, tra gli Appennini, magnifiche vallate e buon cibo!

Fin dai tempi antichi le città di Firenze e Bologna sono state collegate da una lunga strada che avevano aperto i romani su una precedente traccia di origine etrusca.

La chiamarono Via Flaminia Militare e nella sua interezza collegava Roma a Rimini.

Questa strada è stata percorsa nei secoli da tutte le truppe che si sono avvicendate in Italia e, successivamente, è stata una rotta dei mercanti che commerciavano da nord a sud dello stivale.

In epoche recenti su questi tratti hanno viaggiato illustri personaggi storici come Dante, Goethe o Stendhal, tanto per citarne alcuni.

Al giorno d’oggi è possibile tornare sui passi di questa affascinante storia e ripercorrerla in bici o a piedi, con un trekking che può durare da 4 agli 8 giorni in base alla preparazione fisica del camminatore, per un viaggio lontano da stress e dai ritmi frenetici, immersi in un territorio senza tempo.

Il percorso è lungo 130 km ed è molto vario. Attraversa boschi, vallate, e ambienti rocciosi, in un continuo sali scendi che raggiunge un paio di volte quota 1100. Il meraviglioso panorama alterna di continuo affascinanti tracce storiche e suggestivi paesaggi, riservando incredibili sorprese.

Come ad esempio la possibilità di incontrare conchiglie fossili nella zona sopra Sasso Marconi, eredità del mare che in epoche plioceniche ricopriva tutta l’area appenninica fino alla punta del monte Adone (che oggi si trova a ben 650 metri di altezza rispetto al mar Mediterraneo).

Sul tragitto poi, si incontrano spesso costruzioni storiche come il cimitero militare tedesco della Futa, posto in un passo a 950 metri di altitudine nel comune di Firenzuola, oppure il Convento di Bosco ai Frati, ricovero dei viandanti fin dal Medioevo, dove è conservato il bellissimo crocifisso ligneo di Donatello.

Alcune precauzioni. Lungo il percorso è possibile pernottare in strutture private, ostelli e B&B, ma di questi tempi è necessario prenotare sempre in anticipo. Inoltre, sebbene il percorso sia costituito da sentieri facili e ben battuti, è sempre importante documentarsi per bene prima di partire, studiando gli itinerari e preparando con cura l’attrezzatura.

Una delle soluzioni più raccomandabili per godersi appieno questo storico percorso è quella di iscriversi per esempio ad un trekking con guida sulla Via degli Dei. In questo caso un esperto accompagnatore aiuta i suoi ospiti a scoprire le meraviglie nascoste lungo il percorso e risolve qualunque problema di organizzazione e sistemazione, proponendo le soluzioni più congeniali ai suoi ospiti. Una guida inoltre potrà consigliare quali sono i migliori punti di ristoro lungo la strada, per non perdere mai l’occasione di assaggiare una delizia locale.

La cucina dell’appennino infatti è celebre non solo per la carne (la Fiorentina!), ma anche per molte gustose specialità locali come i tortelli di patate del Mugello. Ricordiamoci infatti che il Cammino degli Dei si sviluppa attraverso due tra le regioni più ricche a livello gastronomico, l’Emilia Romagna e la Toscana.

Info utili

percorso di 130 km da Bologna a Firenze

♦ dura dai 4 agli 8 giorni, a piedi o in bici, meglio se accompagnati da guide esperte.

#ad

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *